SITO ATTIVO E IN AGGIORNAMENTO

‘Dall’esperienza alle proposte operative’. IdO a novembre mette al centro le scuole

‘Dall’esperienza alle proposte operative’. IdO a novembre mette al centro le scuole

Il prossimo autunno quattro giorni in presenza e online per insegnanti, studenti e specialisti
Home » ‘Dall’esperienza alle proposte operative’. IdO a novembre mette al centro le scuole

Scuole in Rete per l’Inclusione”, non è solo la proposta per il nuovo progetto pedagogico ed educativo promosso dall’Istituto di Ortofonologia (IdO) e dalla Società italiana di pediatria (Sip), in collaborazione con la Fondazione MITE. Sarà anche lo spirito con cui l’IdO inviterà il prossimo novembre a Roma le oltre 500 scuole d’Italia con cui collabora, per passare insieme a loro e per loro “dall’esperienza alle proposte operative”. Sarà quest’ultimo, infatti, il motto della quattro giorni che l’IdO sta organizzando il prossimo autunno in presenza e online per scuole, insegnanti, studenti e specialisti. In programma anche due riconoscimenti che sono arrivati alla quattordicesima edizione: agli insegnanti il premio “Ultimi educatori”, agli studenti il premio per il loro impegno “La creatività fa scuola”.

Nei quattro giorni le buone pratiche presenti nelle scuole saranno sempre al centro degli incontri tra il personale scolastico e gli esperti, nonché verranno proposti eventi tematici su argomenti centrali nel contesto scolastico: dalle emergenze educative al bullismo e cyberbullismo, dall’affettività e sessualità all’inclusione, dall’uso di sostanze al ritiro sociale, ecc.

L’IdO presenterà alla collettività tutte le sue attività e modalità di intervento mettendole al centro di riflessioni e dibattiti con esperti dei diversi settori.

Inoltre saranno presentate tutte le attività che l’Istituto porta avanti da anni, attraverso numerosi stand già predisposti e suddivisi per ambiti di intervento: clinica, formazione, prevenzione, pubblicazioni e ricerche scientifiche, modelli di terapia e valutazione, psicomotricità, musicoterapia, sportelli di ascolto e supporto psicologico in presenza nelle scuole e online; e ancora per aree tematiche: disturbi dello spettro autistico, plusdotazione, disturbi del neurosviluppo e disturbi specifici dell’apprendimento (Dsa), emergenze educative, trauma, ma non solo.

L’Istituto si impegnerà anche a presentare i nuovi corsi online per docenti e specialisti previsti per il prossimo anno scolastico (2021-2022) e ricordare i progetti di supporto già realizzati a favore di studenti, docenti, dirigenti scolastici, genitori e di tutto il contesto educativo.

Infine, l’Istituto presenterà le attività di ricerca che porta avanti avendo un osservatorio privilegiato sulle diverse fasce d’età. Tutto questo servirà come base per dare poi la parola ai veri protagonisti della kermesse: gli insegnanti e gli studenti.